TRICOLORI XCO: FONTANA SALE SUL PODIO

24 luglio 2017news - - - - -

Filippo convocato anche per gli Europei di sabato prossimo

itaxcogenova17_sabago1-139_1232

Fontana in azione sull’insidioso circuito di Genova  - Ph. Alessandro Billiani

 

Grande soddisfazione in casa Gottardo Giochi Novacel Nibali  per la prestazione di  Filippo Fontana  che sale sul podio agli italiani di mountain bike  svoltisi a Genova sabato scorso.

 

Il piazzamento di prestigio è arrivato al termine di una gara combattuta e corsa dal “furetto di Fregona” in maniera ineccepibile. Il titolo è stato vinto dal pronosticato Juri Zanotti su Xillo.

 

« Sono partito concentrato e attento a conquistare subito le prime posizioni del gruppo»  analizza  il pupillo di Massimo Raimondi « il percorso presentava parecchi passaggi tecnici e non volevo arrivarci con l’handicap. Ho fatto una gara in rimonta riuscendo ad arrivare a poche decine di metri da Xillo. All’ultimo dei cinque giri in programma ho capito che non lo avrei ripreso e ho preferito pensare a non correre rischi mettendo in pericolo il posto sul podio. Questo bronzo mi ripaga della fatica fatta e conferma che il lavoro svolto anche su strada ha dato i frutti sperati, sono felice».

 

Oggi, il ct della Nazionale Italiana Mirko Celestino ha diramato i nomi degli azzurri che prenderanno parte nel prossimo fine settimana ai Campionati Europei in programma a Darfo – Boario Terme (BS) e anche Filippo Fontana sarà chiamato a vestire la maglia azzurra.

Per Fontana è la seconda convocazione quest’anno con la nazionale dopo la tappa austriaca di coppa del mondo disputatasi in aprile.

 

Sabato scorso è stata la giornata anche di un altro bronzo “pesante”: il siciliano Cosimo Mazzeo (Nibali Junior Team) ha brillato nella cronoscalata svoltasi a Lugo di Grezzana (VR) facendo segnare il terzo miglior tempo alle spalle di due scalatori di caratura internazionale come l’azzurro Filippo Zana, vincitore della prova e  il ceko Karel Vacek,  secondo. Per Cosimo, alla prima esperienza in una gara del genere, è la conferma delle sue doti di scalatore puro. Un risultato pesante da sommare al quinto posto ottenuto nella recente Vittorio Veneto – Passo San Boldo.

Commenti chiusi