METTI UN PRINCIPE A PORDENONE

2 giugno 2017news - - - -

In occasione del Giro d’Italia l’incontro con il Principe del Bahrain

nasser

Il Principe del Bahrain, Nasser Bin Hamad Al Khalifa, al centro, tra Michele Biz e Lillo La Rosa

 

A Pordenone, meravigliosa sede di partenza della tappa Pordenone – Asiago del Giro d’Italia, c’è stato un incontro speciale: il principe del Bahrain Nasser Bin Hamad Al Khalifa ha incontrato Michele Biz, presidente del Gottardo Giochi Novacel Nibali Caneva  e Lillo La Rosa, team manager dell’ASD Nibali.

Il Principe, amico del campione Vincenzo Nibali e appassionato sportivo, si è intrattenuto discutendo sull’impegno dello Squalo nel ciclismo giovanile che trova in Biz e La Rosa gli interpreti di un gemellaggio che va oltre lo sport.

« È stato molto cortese nel volerci conoscere» commenta Biz « siamo onorati di aver potuto colloquiare con il Principe, parlando di ciclismo nella splendida cornice che Pordenone ha saputo regalare al Giro. Nasser ha chiesto notizie in merito alla nostra attività e si è complimentato per quello che stiamo facendo».

 

Gli fa eco Lillo La Rosa: « Nasser Al Khalifa si è dimostrato interessato agli sviluppi futuri dei due team e ai risultati dei giovani ciclisti».  E aggiunge:  «Da Caneva al Golfo passando per Messina: si è stabilita una sinergia unica che ha come obiettivo la promozione del ciclismo attraverso culture differenti accomunate dalla passione per questo sport».

A conclusione dell’incontro il Principe ha poi dato un arrivederci a presto ai due dirigenti.

Sul fronte agonistico occhi puntati invece su Filippo Fontana. Il “furetto” di Fregona sarà impegnato sabato a Courmayeur (AO) nella tappa conclusiva degli Internazionali d’Italia Series di mountain bike. L’azzurro, già vincitore quest’anno a Verona e autore di una brillante prestazione nella tappa di Nalles cercherà di salire sul podio anche se la concorrenza sarà agguerrita.

« Sarà una bella sfida »  dice Fontana « troverò degli avversari al massimo della condizione e  non sarà facile tenere il passo dei migliori. Sono particolarmente motivato:  punto a confermare la maglia azzurra che ho vestito in Coppa del Mondo in Austria, ma darò tutto per  cercare il risultato pieno».

Commenti chiusi